22/01/2013 – “Movimento Arancione”: limiti e potenzialità, di Leopoldo ANTINOZZI

22/01/2013 – “Movimento Arancione”: limiti e potenzialità, di Leopoldo ANTINOZZI

Un articolo del 15 dicembre, quindi un po’ datato, dato che siamo quasi a febbraio, però interessante per l’acuta analisi. tratto dal sito http://www.pickline.it

“Movimento Arancione”: limiti e potenzialità By Enrico Giardino / December 15, 2012 / No Comments Le potenzialità del “Movimento Arancione”, a mio avviso, dovranno concretizzarsi, anche nelle prossime elezioni politiche, quando saranno definiti elementi essenziali: percorso, programma, organizzazione, obiettivi, candidati, alleanze. Perciò un’attenzione attiva e critica, anche fiduciosa, sulle tappe delsuo percorso. Nel teatro Eliseo di Roma, stracolmo, il “Movimento Arancione” ha avviato il suo battesimo. Le attese degli elettori di sinistra, impegnati e coscienti, sono forti: da qui il successo di partecipazione. Penso che occorre essere prudenti e pazienti, per valutare percorso, organizzazione, programma e candidature di questa neonata formazione. Anche gli obiettivi e le alleanze che vorrà (potrà) stabilire. Sono molte, forse troppe, le iniziative che si rifanno alla rifondazione della “sinistra”, termine che non mi piace e che è pieno di ambiguità e confusione. I mass-media, per motivi strumentali, etichettano il PD/SEL come centro-sinistra (vincente) che si oppone al centro–destra. Chiaro esempio di ipocrisia ed impostura. Per loro esistono solo due partiti su cui spendersi: CS e CD. Il MoVimento 5 Stelle di Grillo è una “anomalia” dello schema binario, per cui bisogna azzerare Grillo e il suo movimento, in tutti i modi possibili, anche usando strumentalmente i grillini dissidenti che straparlano in TV. Non so se lo Statuto di MoVimento 5 Stelle sia democratico o imperiale: i mass media lo debbono far conoscere, in modo da consentire a tutti di verificare e giudicare. In ogni caso, Grillo ha ragione nel sostenere che chi aderisce ad MoVimento 5 Stelle – e quindi accetta quello statuto – non può poi farne la “fronda” in TV, ad uso dei tanti nemici di Grillo (tutti peggiori di lui).

All’interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti. Europeanconsumers non vuole mettere alla gogna nessuno, pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrà farlo semplicemente mandando una mail a info@europeanconsumers.it indicando il proprio nome e l’indirizzo dell’articolo in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *