04/02/2013 – Relazione convegno: “Dalla prevenzione al riciclo, per affrancarsi dallo smaltimento, ridurre le tasse e migliorare i servizi pubblici locali.”

04/02/2013 – Relazione convegno: “Dalla prevenzione al riciclo, per affrancarsi dallo smaltimento, ridurre le tasse e migliorare i servizi pubblici locali.”

L’importante raggruppamento di associazioni delle quali fa parte anche European Consumers sta dando i primi frutti

Ieri quale referente di Europeanconsumers per Rete Zero Waste ho partecipato ad un progetto sperimentale di formazione ed educazione sulla riduzione dei rifiuti presso la sala convegni “Officine Varroni” a Rieti. Sono intervenuti: Giorgia Brugnarotto : (presidente di Postribù Onlus e organizzatrice dell’evento: http://postribu.net/2013/01/21/brochure-e-programma-strategie-per-una-gestione-virtuosa-dei-rifiuti/#more-2947 ) che dopo le presentazioni ha dato rilievo all’importanza di implementare sul territorio reatino il compostaggio domestico o di comunità, le ecosagre a rifiuti zero, e prodotti biodegradabili come piatti in polpa di cellulosa (compostabili); Manuela Correggia : (giornalista e scrittrice) che ha parlato della prevenzione totale dei rifiuti e del compostaggio, interessante una sua pubblicazione che ho acquistato: http://www.macrolibrarsi.it/libri/__zero-rifiuti.php Roberto Cavallo : (presidente AICA e della Cooperativa Erica) ed autore del libro “Meno Cento Chili: ricette per la dieta della nostra pattumiera” che ho acquistato: http://www.edizioniambiente.it/eda/catalogo/libri/630/ che ha parlato del comune virtuoso di Coazzolo (Provincia di Asti) dove riciclano di meno perchè hanno ridotto al minimo i rifiuti, adoperando zaini ecologici, km/0, prodotti alla spina, pannolini lavabili, riuso, minimazione, compostaggio domestico dove possibile su superfice di 30mq o in alternativa acquisto di compostiera, aiuto di biotrituratore di ramaglie (cippatore) per la matrice organica carboniosa da aggiungere al compostaggio e premi in riduzione fiscale; servizio porta a porta AMIAT: http://www.amiat.it/cms/ ; compostaggio comunitario Zurigo: http://www.stadt-zuerich.ch/ted/de/index/entsorgung_recycling.html ;. http://www.cooperica.it/robertocavallo.html ; alcuni riferimenti normativi: http://arianna.consiglioregionale.piemonte.it/ariaint/TESTO?LAYOUT=PRESENTAZIONE&TIPODOC=LEGGI&LEGGE=7&LEGGEANNO=2012 ; Ezio Orzes : (Ass. Ambiente) del Comune virtuoso Ponte nelle Alpi (Belluno) che nel 2007 è partito con la raccolta differenziata porta a porta, con una gestione pubblica del servizio giungendo nel 2011 a differenziare il rifiuto prodotto fin al 87.7% !!! Utilizzo di contenitori georeferenziati fondamentali per il funzionamento di chi e cosa differenzia..ed eventuale premio per i più bravi. Ha concluso l’intervento precisando che in Veneto il 77% dei cittadini pratica il porta a porta. http://www.ezioorzes.it/2012/07/meno-rifiuti-piu-posti-di-lavoro-la-formula-vincente-del-comune-piu-riciclone-d%E2%80%99italia/ Alessio Ciacci : (Ass. Ambiente) Comune di Capannori (Provincia di Lucca): http://www.comune.capannori.lu.it/node/7583 primo centro in Italia ad adottare la strategia “rifiuti zero” di Paul Connett e all’avanguardia nei campi dello sviluppo rurale e della lotta al consumo di territorio, ha ricevuto il premio Personaggio Ambiente 2012. http://www.youtube.com/watch?list=PL8F9F06A3091D7FB3&v=rKdaFM0-ruE&feature=player_embedded . Enzo Favoino : (Agronomo, docente della scuola Agraria di Monza e esperto del Ministero dell´Ambiente) che ha concluso i lavori parlando di prevenzione RD e trattamento del RUR : http://www.youtube.com/watch?v=4-pvWkZBd-A Sono intervenute anche numerose autorità locali come il Sindaco di Rieti Simone Petrangeli e altri sindaci della provincia, oltre al presidente della Fondazione Varrone, la giornalista Paola Cuzzocrea (presidente di “Rieti Virtuosa” : http://www.rietivirtuosa.it/category/cultura-eventi/ ) e il presidente neoeletto dell’ASM S.p.A. Enza Bufacchi. Malgrado previsti interventi esterni, dove sarei voluto intervenire, non è rimasto tempo a disposizione, causa il dilungarsi dei singoli relatori. Cordiali saluti Marco Tiberti p.s. Decalogo per i cittadini, le scuole e i produttori: Evitiamo il più possibile imballaggi “usa e getta” (di plastica, alluminio, tetrapak, poliaccoppiati, carta..) Sostituiamo borsine e borsone di plastica con sporte di tela o altri contenitori da asporto riusabili. Beviamo acqua di rubinetto. Facciamo il compostaggio degli scarti organici. Cerchiamo prodotti sfusi e alla spina o poco confezionati. Scriviamo “No pubblicità” sulla nostra cassetta postale. Evitiamo gli oggetti monouso o di poca durata (piatti e bicchieri, pile, rasoi..) Preferiamo la carta riciclata (d’ufficio e igienica) Informiamoci sui pannolini lavabili e sulla mooncup! Ripariamo! Compriamo l’usato! Barattiamo! Decalogo per gli amministratori: Promuovere il compostaggio domestico e di comunità anche con sconti in tariffa. Favorire centri per il recupero, la riparazione e la successiva vendita di oggetti durevoli. Promuovere punti vendita di prodotti sfusi e alla spina. Ospitare mercatini del baratto e dello scambio. Promuovere il Last Minute Market Bandire gli usa e getta nelle mense scolastiche. Incentivare l’acqua di rubinetto anche con certificati sulla qualità. Incentivare per i nuovi nati l’acquisto di pannolini lavabili. Vietare l’uso di sacchetti in plastica “da asporto” di varie dimensioni e promuovere le sporte di tela. Nella Pubblica Amministrazione diffondere beni riciclati, riuso e scambio.

All’interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti. Europeanconsumers non vuole mettere alla gogna nessuno, pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrà farlo semplicemente mandando una mail a info@europeanconsumers.it indicando il proprio nome e l’indirizzo dell’articolo in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *