MOSE: una squallida storiaccia italiana di corruzione e degrado ambientale

 

La storia del MOSE (Modulo Sperimentale Elettromeccanico) è una tipica storiaccia italiana di denaro pubblico trasformato in denaro nero dalle imprese per corrompere responsabili amministrativi e tecnici compiacenti. Invece di costare 1,6 miliardi di euro, ne è costati 7 senza contare gli altissimi costi di manutenzione e gli incalcolabili danni ambientali.

Tutta l’opera è stata segnata da gravissimi episodi di corruzione, sanzionati da processi che hanno rivelato gravissimi episodi criminali per coprire lavori e opere mal progettati e peggio realizzati. Ed ha determinato gravissimi danni ambientali a un habitat prioritario ai sensi della Direttiva Habitat 92/43/CE. Basandoci sulla testimonianza di partecipanti diretti a questa lunga storia esemplificativa dello stretto legame tra corruzione e danni ambientali e della vasta bibliografia anche legale disponibile abbiamo avviato la nostra indagine. European Consumers ringrazia ancora una volta Cinzia Marchegiani di FreedomPress per aver pubblicato in anteprima la nostra difficile inchiesta rilevando una corretta e sempre più rara e sincera informazione libera non asservita ai poteri forti che stanno uccidendo la società e l’ambiente italiano.

Una indagine raccapricciante, ma che chi amministra questo paese fa scivolare come se fosse acqua fresca. L’inchiesta di European Consumers e del suo comitato scientifico non lancia solo accuse, ma PRETENDE risposte dall’attuale governo visto che il PResidente del Consiglio Conte ha affermato pubblicamente che finanzierà ulteriormente questa macchina mangiasoldi per il suo mantenimento.

Per leggere l’articolo di FreedomPress

https://www.freedompress.it/mose-indagine-european-consumers-la-responsabilita-disastro-ambientale-colposo-nelle-mani-di-politici-e-scienziati-conte-annuncia-ancora-risorse-pubbliche/?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=facebook&utm_source=socialnetwork&fbclid=IwAR37HgbqHmszwnKRAT642WGUc9CttcJ-hfMNYHLf-NU2eW55_RoGCBA3a6Q

Per leggere l’inchiesta completa:

Venezia e il suo MOSE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *