» European Consumers membro del C.R.U.C. (Comitato Regionale Utenti e Consumatori), decreto n. T0421

European Consumers
CHI SIAMO | MISSION | INFO | LE ASSOCIAZIONI | LINK | FAQ  
AREE TEMATICHE
giovedý 14 dicembre 2017 - 03:25
GOOGLE
vino, birra e alcolici

09/07/2017 - rassegna stampa su vino, birra e altri alcolici del 2 luglio 2017 ( di redazione )

LA STAMPA

«No all’abuso di alcol»: una campagna di sensibilizzazione dell’Asl nelle sagre

Operatori del Sert saranno distaccati in occasione delle feste di piazza nella provincia di Savona

CLAUDIO VIMERCATI

SAVONA - No all’abuso di alcolici. Anche quest’anno l’Asl2 promuove una campagna di sensibilizzazione con una presenza di operatori del Sert in occasione di sagre o altri eventi gastronomici. Si inizierà domani, sabato 1 luglio, alla sagra di «PerBacco”»a Stella S. Bernardo; seguiranno la «Festa della Madonna del Carmine» a Luceto il 15 luglio; la «Sagra del pesce» a S. Genesio il 29 luglio; la «Festa dei Gumbi» a Toirano il 4 e 5 agosto; la «Sagra del Nostralino» a Ranzi il 12 agosto; la «festa dei Crociati» a Finalborgo il 24 e 25 agosto; la «Sagra du Burgu» a Bastia d’Albenga il 26 agoato L’equipe di operatori Asl sarà presente anche il 15 luglio nei locali della discoteca Bajda di Noli, dove sarà allestita una zona «chillout», in cui usufruire di un ambiente predisposto al recupero della lucidità necessaria per mettersi alla guida.

«I risultati - osservano all’Asl - che sono stati raccolti in questi anni di lavoro insieme ai cittadini sono incoraggianti e dimostrano una significativa e trasversale sensibilizzazione, segno che oggi il tema alcol e guida è presente nella coscienza della cittadinanza. Tali risultati dimostrano l’importanza di continuare sulla strada della sicurezza e della salute. L’utenza presente agli eventi riconosce l’utilità e la familiarità di tali presidi per il controllo del tasso alcolico nel sangue e accoglie di buon grado il servizio offerto. Anche quest’anno agli stand con operatori ASL gli operatori metteranno a disposizione della cittadinanza gli strumenti utili ad effettuare i test etilometrici, offriranno materiale informativo ed incontreranno le persone che volontariamente decideranno di sottoporsi al test».

 

ROMATODAY

A San Lorenzo alcolici a minori, spaccio e furti: sei arresti dei Carabinieri

A San Lorenzo alcolici a minori ubriachi, spaccio e furti: sei arresti

Controlli stringenti a San Lorenzo, cuore della movida giovanile romana. Ieri sera, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante in collaborazione con quelli del Nucleo Radiomobile di Roma e coadiuvati dai militari dell’8° Reggimento “Lazio”, del Nucleo Ispettorato del Lavoro, del NAS e del Nucleo Cinofili di Roma, hanno effettuato 6 arresti, denunciato 3 persone e contravvenzionato 6 attività commerciali.

Nello specifico, tre cittadini stranieri, due algerini di 19 e 33 anni ed un nigeriano 38enne, tutti senza fissa dimora e con precedenti, sono stati sorpresi a cedere dosi marijuana e hashish ad alcuni giovani, tra via dei Volsci e via dei Sabelli.

Un 48enne di nazionalità romena, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato perché ha utilizzato una carta di credito rubata per effettuare un pagamento all’interno di un’attività commerciale.

Un cittadino tunisino di 34 anni, nella Capitale senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine e già sottoposto al divieto di dimora, a seguito di un controllo è risultato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per reati connessi allo spaccio di droga. Infine un cittadino romeno di 28 anni, è stato arrestato per furto all’interno di un’auto.

Tre le persone denunciate: un 35enne iraniano per furto di capi d’abbigliamento del valore di circa 400 euro, un 48enne del Gambia per guida senza patente perché mai conseguita e per possesso di 4 dosi di eroina, e un 38enne del Bangladesh per aver venduto alcolici a dei minorenni già ubriachi, con conseguente sequestro dell’attività.

I controlli dei Carabinieri hanno riguardato anche attività commerciali presenti nel rione tra cui tre mini-market, due pub e un ristorante. Ai locali controllati i militari hanno elevato sanzioni amministrative, per un totale di 31.500 euro, per la mancata esposizione della licenza, per somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito, per la mancata tracciabilità dei prodotti alimentari e per lavoratori assunti in nero.

Nel corso delle operazioni sono state identificate e controllate 104 persone e eseguiti accertamenti su 63 veicoli, di cui 12 sanzionati al codice della strada.

 

ROMATODAY

Pigneto, alcolici senza licenza: chiuso minimarket. Al Torrione due pusher in manette

Trenta giorni di chiusura per il locale che somministrava alcolici senza autorizzazioni. Spacciatori arrestati in flagranza dopo breve colluttazione con gli agenti: uno aveva “divieto di dimora nel quartiere Pigneto”

Redazione

02 luglio 2017 - Controlli della Polizia di Stato nel quartiere Pigneto. Gli agenti hanno chiuso un minimarket, gestito da un cittadino del Bangladesh, poichè nel locale, senza le necessarie autorizzazioni, venivano somministrati alcolici a persone che poi stazionavano nei pressi ubriache, infastidendo i passanti.

Nel corso del tempo numerose infatti le proteste dei residenti a causa degli schiamazzi nella zona. Così dopo gli accertamenti sono scattati i sigilli: il locale dovrà rispettare trenta giorni di chiusura.

Poco distante, questa volta nel Parco del Torrione, gli agenti hanno arrestato in flagranza due spacciatori: C.E. senegalese di 22 anni e S.A gambiano, di 19 anni. I poliziotti li hanno sorpresi mentre si procacciavano i clienti: i due pusher dopo aver gettato via la droga, hanno iniziato una breve colluttazione con gli agenti nel tentativo di scappare, ma sono stati bloccati e arrestati.

All’esito delle perquisizioni personali, gli arrestati sono stati trovati in possesso di numerosi dosi di marijuana, pronte per lo smercio, alcune delle quali gettate in terra durante il tentativo di fuga.

Entrambi sono risultati gravati da precedenti di polizia in materia di spaccio di droga: il senegalese, in particolare, si trovava sottoposto alla misura cautelare del “divieto di dimora nel quartiere Pigneto”, a seguito di un precedente arresto per spaccio, da parte degli stessi agenti .

 

PISATODAY

Controlli della Municipale: multati 2 minimarket per vendita di alcolici in vetro

Azione per il contrasto alla mala movida e dei comportamenti scorretti da parte della Polizia Municipale di Pisa. Sono stati multati con 100 euro di sanzione due minimarket del centro, sorpresi a vendere bevande alcoliche in bottiglie di vetro. In caso di reiterata inosservanza del divieto il Questore potrà sospendere l'attività dell'esercizio commerciale per 15 giorni.

Gli agenti in abiti civili hanno proceduto al sequestro di letterine-ombrelli-spinner e bottiglie di birra per la lotta al commercio abusivo, mentre insistono i controlli ai bus turistici che non utilizzano il parcheggio di via Pietrasantina. Le pattuglie hanno stazionato nelle vie Aurelia, Andrea Pisano, San Jacopo, Contessa Matilde e viale delle Cascine: venerdì 30 giugno spiccate tre multe.

Prosegue anche la campagna #guidasicura: multati 5 conducenti che guidavano utilizzando il telefono. Sanzione di 160 euro e decurtazione di 5 punti sulla patente. A questa si aggiunge la sanzione accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi se la violazione viene commessa una seconda volta nel biennio.

Due i verbali sono stati spiccati per aver collocato cartelli pubblicitari senza osservare le disposizioni regolamentari.

 

LAGAZZETTA DELLASPEZIA

Ubriachi in sosta sul marciapiede, interviene la Polizia di Stato

L'auto non era revisionata, assicurata ed era soggetta a cinque fermi di natura fiscale

Questa notte in via Fontevivo, nei pressi del centro commerciale Le Terrazze, intorno alle 2:00, una pattuglia della Squadra Volante ha notato un'autovettura Ford Focus station wagon parcheggiata parzialmente sul marciapiede, con due persone a bordo. Alla vista della pattuglia, le due persone hanno iniziato a comportarsi in modo strano, tanto da attirare ancora di più l'attenzione dei poliziotti, abbassandosi all'interno dell'abitacolo per nascondersi.

La persona al lato guida aveva un cappello da baseball e si copriva il volto: così i poliziotti si sono avvicinati all'autovettura per effettuare un controllo, ma a questo punto la persona alla guida ha cercato di accendere l'auto, non riuscendo però a scappare.

I due sono stati identificati: uno è un noto pregiudicato spezzino, C.G. dell'84, l'altra è una donna rom, S.S. del 1992. Entrambi erano in stato di alterazione a causa dell'assunzione di sostanze alcoliche, infatti l'uomo era palesemente ubriaco.

A questo punto sono iniziati "gli insulti di rito" nei confronti dei poliziotti: "che cazzo volete sbirri. Non mi cagate il cazzo, io non stavo guidando". A fatica veniva calmato, ma i poliziotti hanno notato che, durante questo scatto d'ira, gettava qualcosa sotto il sedile dell'autovettura, che si è rivelato essere un cutter.

Il veicolo è risultato essere già colpito da cinque fermi di natura fiscale, non era revisionato e nemmeno assicurato pertanto è stato sottoposto a sequestro.

 

ESTENSE.COM

Ubriaco al volante già di giorno

Patente ritirata e denuncia per un comacchiese di 56 anni

Lido di Spina. Guidava ubriaco già in pieno giorno. Nel pomeriggio di venerdì i carabinieri del Norm della Compagnia di Comacchio hanno fermato per un controllo al Lido di Spina un comacchiese di 56 anni.

L’uomo sera alla guida del proprio veicolo in evidente stato ebbrezza alcolica, accertata in seguito mediante test etilometrico.

Per lui è scattata la denuncia in stato di libertà per guida sotto l’influenza di alcool. La patente è stata ritirata.

Sempre venerdì, nel tardo pomeriggio, e sempre al Lido di Spina di Comacchio, lungo la Romea, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per falsità ideologica un 26enne di Genova, pregiudicato. Il giovane guidava il proprio veicolo con un certificato di revisione falso.

 

LAGAZZETTA DELLAVALDAGRI

Un 53enne arrestato dai Carabinieri dopo una condanna per stato d’ebbrezza

Rocco Becce

2 luglio 2017- Per guida in stato di ebbrezza i Carabinieri del Comando di Marconia di Pisticci, in provincia di Matera, hanno posto agli arresti domiciliari nella propria abitazione un 53enne residente nella frazione di Marconia, nel Comune di Pisticci, dopo che il Tribunale di Matera lo ha condannato ad un mese di arresto e ad un’ammenda di 1.200 euro.

L’uomo, durante un normale controllo, era stato fermato dalle forze dell’ordine e trovato alla guida della sua auto ubriaco, conferma arrivata dalle analisi etilometriche.

 

(*) Nota: la guida in stato di ebbrezza è un reato penale, e come tale puo' essere punito con il carcere. Non esiste tuttavia ancora una piena consapevolezza delle conseguenze penali di tale reato.



All'interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti. Europeanconsumers non vuole mettere alla gogna nessuno, pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrÓ farlo semplicemente mandando una mail a info@europeanconsumers.it indicando il proprio nome e l'indirizzo dell'articolo in questione.