Xylella, un batterio raro e statisticamente ininfluente

  Abbiamo parlato ripetutamente della questione Xylella[1], identificandola come una vera e propria truffa ai danni di cittadini e ambienti. Le azioni per “debellare” il batterio e poi “controllarlo” hanno ulteriormente danneggiato un territorio, come il leccese, già gravemente artificializzato e contaminato dal massiccio uso di diserbanti e altre porcherie chimiche. Chiaramente siamo stati inclusi Leggi di piùXylella, un batterio raro e statisticamente ininfluente[…]

Mancozeb e le proroghe italiane delle proroghe europee

  Il Mancozeb è un terribile pesticida. Probabile cancerogeno (U.S. Environmental Protection Agency, 2016) multipotente sui mammiferi. Tossico per la riproduzione e lo sviluppo. Sospettato di nuocere al feto. Può provocare una reazione allergica cutanea. (Defense Contract Administration Service Region, 2002; Belpoggi et al., 2002; Regolamento (CE) N. 1272/2008). È identificato come interferente endocrino: interrompe Leggi di piùMancozeb e le proroghe italiane delle proroghe europee[…]

Sono naturali i pesticidi che alterano l’espressione del RNA?

Su GreenMe è apparso recentemente un articolo dal titolo “Un matematico sviluppa un pesticida naturale e non tossico che può salvare le api”[1]. Il gruppo di studio coordinato da Konstantin Blyuss , un matematico dell’University of Sussex ha selezionato dei batteri per colpire i nematodi,  causa di malattie che distruggono circa 130 miliardi di dollari Leggi di piùSono naturali i pesticidi che alterano l’espressione del RNA?[…]

Successo del Convegno Frutti e Semi Antichi (Rieti, Sabina Universitas, 11 aprile 2019)

Si è svolto a Rieti l’11 aprile presso l’Aula Magna del Polo Universitario, con un ottimo successo di pubblico, il convegno Semi e frutti antichi organizzato da European Consumers e Sabina Universitas di Rieti con il patrocinio del Corso di Laurea in Scienze della Montagna, ARSIAL, ISPRA, ISDE, Università della Tuscia, Regione Lazio e Comune Leggi di piùSuccesso del Convegno Frutti e Semi Antichi (Rieti, Sabina Universitas, 11 aprile 2019)[…]

Abstracts del Convegno Semi e Frutti Antichi. Rieti, 11 aprile 2019

Con molto piacere pubblichiamo gli interessantissimi abstract dei relatori del Convegno “Semi e Frutti Antichi”, che si svolgerà a Rieti l’11 aprile presso l’Aula Magna del Polo Universitario Sabina Universitas, via A.M. Ricci, 35A. Ne approfittiamo, per ringraziarli pubblicamente della fiducia, serietà e disponibilità per una buona riuscita dell’iniziativa. Gli abstract, che saranno seguiti a Leggi di piùAbstracts del Convegno Semi e Frutti Antichi. Rieti, 11 aprile 2019[…]

Conferenza stampa alla Camera del 26 marzo 2019 su pesticidi e inceneritori in Veneto

Il Coordinamento ColtiviAMOfuturo ha indetto per il 26 marzo 2019 una Conferenza Stampa sull’inquinamento ambientale nel Nord-Est a cui è stato invitato anche il dirigente di European Consumers Pietro Massimiliano Bianco insieme a Patrizia Gentilini  (Presidente ISDE Italia), Andrea Lovisetto e Mauro Moretto  (Coordinamento ColtiviAMOfuturo), Alberto Ferraresi e Mario Nicastro (Coordinatori del Comitato dei Promotori Leggi di piùConferenza stampa alla Camera del 26 marzo 2019 su pesticidi e inceneritori in Veneto[…]

Semi e frutti antichi: Convegno a Rieti l’11 aprile presso l’Aula Magna del Polo Universitario

  L’agricoltura è uno dei settori maggiormente coinvolti nel conseguimento dell’obiettivo di “Arrestare il declino della biodiversità” sancito nel Consiglio Europeo di Göteborg e ribadito come ambizioso obiettivo per il 2020 dal Consiglio dell’Unione Europea, nonché dal piano di implementazione della Convenzione Internazionale sulla Diversità Biologica. I frutti “antichi”, selezionati per secoli dalle popolazioni locali Leggi di piùSemi e frutti antichi: Convegno a Rieti l’11 aprile presso l’Aula Magna del Polo Universitario[…]

Xylella: il grande complotto continua

Si continua a parlare di persecuzione sulla questione Xylella. Il proprietario o detentore di terreni con piante colpite da Xylella che omette di farne denuncia all’Autorità competente, è punito con la sanzione amministrativa da 516 a 10.320 euro. Stessa sanzione anche per chi ritarda o omette di estirpare le piante infette. È quanto prevede la Leggi di piùXylella: il grande complotto continua[…]