La confusione dei negazionisti

  È recentemente divenuto virale un articolo “Riscaldamento globale e deforestazione: tutte le bufale dell’ambientalismo” (https://www.ilprimatonazionale.it/scienza-e-tecnologia/riscaldamento-globale-deforestazione-tutte-bufale-ambientalismo-108240/  che, approfittando dell’effettivamente dubbio evento mediatico rappresentato dalla nuova icona ambientalista “Greta”, confonde pateticamente decrescita e sviluppo sostenibile. Anche noi, che ci consideriamo ecologisti più che ambientalisti, riteniamo che la tecnologia sia fonte di progresso, ma non di certo Leggi di piùLa confusione dei negazionisti[…]

Il Governo del Cambiamento continua la politica antiecologista e antiscientifica dei precedenti governi

  Il Governo del “Cambiamento”, i cui membri giurano di perseguire gli interessi del popolo ha del tutto ignorato gli avvisi di European Consumers su una serie di nefandezze. Innanzitutto non vi è stata nessuna risposta sul nefasto Testo unico Forestale approvato da Gentiloni allo scadere del suo Governo le cui orribili caratteristiche abbiamo discusso Leggi di piùIl Governo del Cambiamento continua la politica antiecologista e antiscientifica dei precedenti governi[…]

FreedomPress.it: Decreto Foreste. European Consumers contro il nuovo Governo: “Incurante del danno ambientale”

Nell’edizione di FreedomPress.it dell’8 novembre 2018 è stato dato largo spazio alle accuse all’attuale governo da parte di European Consumers rispetto al nefasto testo Unico Forestale su cui l’associazione è più volte intervenuta. European Consumers ringrazia una delle poche testate giornalistiche realmente interessata alle tematiche ambientali e in particolare ad approcci tecnici alla disanima dei Leggi di piùFreedomPress.it: Decreto Foreste. European Consumers contro il nuovo Governo: “Incurante del danno ambientale”[…]

L’intervento di European consumers alla Giornata di studio su Biomasse forestali ad uso energetico.

Mattarella ha firmato lo sciagurato decreto su “Testo Unico Forestale”, nonostante oltre 35.000 firme di cittadini, centinaia di associazioni e centinaia di esperti gli avessero chiesto di sospenderne l’emanazione per apporvi opportuni emendamenti e cancellarne i riferimenti anti-costituzionali. L’approvazione fa il paio con le politiche europee di sussidio alle biomasse, quando la vera modernità prevede il Leggi di piùL’intervento di European consumers alla Giornata di studio su Biomasse forestali ad uso energetico.[…]