Il senso dell’Europa per la giustizia climatica: finanziamenti FMI a TAP, lavatrici azere, cleptocrazia e l’Italia come area debitoria.

  A gennaio 2019 la discussa Cop 24 di Katowice in Polonia ha mostrato scenari preoccupanti. Nessuno intende recedere dal proprio diritto ad inquinare, malintesa via per lo sviluppo. Sullo sfondo il pressing di FMI e BM affinchè aumentino le grandi opere e le attività estrattive, in particolare quelle legate al gas. La ‘blue energy’ Leggi di piùIl senso dell’Europa per la giustizia climatica: finanziamenti FMI a TAP, lavatrici azere, cleptocrazia e l’Italia come area debitoria.[…]