Ennesima morte anomala di un oppositore del Sistema Criminale delle Multinazionali Farmaceutiche

Per quanto ormai è noto che si ammalano e muoiono anche i vaccinati e che, molto probabilmente, insieme ai tamponi, sono i principali responsabili del protrarsi della pandemia, i giornali italiani continuano quotidianamente ad esaltare la presunta morte per Covid di esponenti free vax ignorando le numerosissime morti dei vaccinati per malanni di vario tipo.

Destino toccato anche all’ex senatore Bartolomeo Pepe, morto ufficialmente di Covid19.

Secondo quanto riporta Il Mattino, il politico campano, 59 anni, è rimasto contagiato da Covid19 nei giorni scorsi e col peggiorare delle sue situazioni di salute era stato intubato nella terapia intensiva dell’ospedale partenopeo in una situazione molto critica.

È stato il primo parlamentare italiano a schierarsi apertamente contro la politica vaccinale cercando di portare in Italia il dr. Wakefield per la proiezione del film Vaxxed in Senato il 4 ottobre 2016, ma il 28 settembre 2016 il presidente del gruppo parlamentare GAL ritirava la richiesta per ottenere la sala convegni di Piazza Capranica. Tipico esempio di censura istituzionale.

Per anni si era occupato di denunciare dati alla mano la gravissima situazione di inquinamento della Terra dei Fuochi e le incredibili nefandezze dei vari piani rifiuti della Regione Campania[1]. Si considerava una vittima avendo contratto il linfoma non-Hodgkin, notoriamente legato a esposizione a contaminanti ambientali[2].

Ha anche denunciato le “scie chimiche” come strumento di geoingegneria e controllo della popolazione[3] e la sorveglianza domestica dei cittadini attuata tramite elettrodomestici e dispositivi elettronici di uso comune. Nonostante abbia sempre parlato ragionevolmente e con ampia documentazione è stato regolarmente tacciato di praticare disinformazione dalla stampa più o meno ufficiale[4].

Nel mese di marzo 2014 era stato sfiduciato dal meetup M5S di Napoli[5], di cui denunciò le irregolarità riguardo alla sua mancata elezione a membro della commissione eco-mafie, accusando il partito di volerlo volutamente escludere, annullando le votazioni che lo vedevano vincitore. Il senatore sostenne che la sfiducia nei suoi confronti fosse alimentata da interessi occulti riguardanti la gestione illecita dei rifiuti nel sito di Pianura[6].

Proprio l’intubazione, come ormai si sa, è stata causa di molte morti in quanto favorisce i processi degenerativi dei polmoni indotti dalla famosa proteina Spike. I trattamenti con ventilazione polmonare, ossigenazione forzata, intubazione e sedazione sono alla base di una vera e propria strage ospedaliera[7], come già affermavano nel giugno 2020 vari medici[8] e nel novembre 2020 il Biologo Giovanni Moscarella[9]. Le intubazioni sono state conseguenza di errore diagnostico (polmonite interstiziale) e sono la causa della maggior parte dei decessi e dei gravi danni permanenti riportati dai sopravvissuti.

Nel Regno Unito, al 7 maggio 2020, il 58,8% dei pazienti affetti da Covid-19 con supporto respiratorio invasivo era morto. A New York, sempre nel 2020, l’88 per cento dei pazienti sottoposti a ossigenazione meccanica è deceduto. In uno studio effettuato al Policlinico di Milano si è riscontrato che in Lombardia la mortalità dei pazienti ricoverati con Covid19 in terapia intensiva e intubati sia stata di quasi un paziente su due[10].

Quando finalmente, con ingiustificato ritardo, sono state eseguite le autopsie si è riscontrato che la parte bassa dei polmoni era ustionata dall’ossigeno “sparato” con violenza nei pazienti[11]. Covid 19 è una malattia infiammatoria vascolare sistemica. I polmoni non possono ventilare, malgrado l’insufflazione forzata di ossigeno, perché non vi arriva sangue. Addirittura i respiratori avrebbero peggiorato l’esito della malattia[12]. Tuttavia a quanto pare, le intubazioni profonde ad alto livello di ossigeno sono ancora regolarmente praticate e naturalmente i decessi sono attributi al Covid19.

Una conferma degli effetti di questa terapia è purtroppo stata sperimentata anche dal Presidente di European Consumers. Chiamato il 118, in seguito a un aggravio cardiaco della madre dovuto a una polmonite interstiziale, essa e stata sottoposta a intubazione con ossigeno a 8 (quando il livello di sicurezza è 1.5) ed è morta rapidamente. Prima dell’intubazione era vigile, cosciente e collaborativa.

Vi è da segnalare che il reparto di cardiologia in cui era stata precedentemente ricoverata per ictus era stato incluso nel reparto COVID1. Entrata per un problema cardiaco è uscita con la polmonite interstiziale. Naturalmente il decesso è stato fatto figurare come causato da Covid19.

Come ha ricordato anche l’avvocato Taormina, contro le denunce per epidemia colposa e omicidio colposo plurimo i governi Conte e Draghi hanno creato appositi scudi penali per medici, dirigenti, ASL, governo e ogni altra istituzione coinvolta per non rispondere dello sterminio dei cittadini italiani dovuto a pandemia e omicidio colposo per carenze organizzative e cure sbagliate che hanno distrutto polmoni e vite umane[13].

Purtroppo anche per l’amico Bartolomeo Pepe, se è morto a causa delle cure sbagliate[14], come decine di migliaia di cittadini italiani, probabilmente nessuno pagherà.

Riferimenti

[1] Così si ammala chi vive e lavora nelle zone più inquinate. https://www.avvenire.it/attualita/pagine/ho-il-sangue-avvelenato-e-non-so-chi-ringraziare

[2] Il linfoma non Hodgkin: come stare meglio secondo il senatore Bartolomeo Pepe. https://www.pazienti.it/news-di-salute/bartolomeo-pepe-linfoma-non-hodgkin-06122013

[3] Convegno Geoingegneria e disinformazione. https://pandoratv.it/geoingegneria-e-disinformazione/

[4] Giovanni Drogo, Così Bartolomeo Pepe spende i soldi dei cittadini per fare disinformazione https://www.nextquotidiano.it/bartolomeo-pepe-scie-chimiche/.

[5] M5S, Pepe sfiduciato da meetup Napoli. Verso nuova espulsione al Senato. https://www.repubblica.it/politica/2014/03/10/news/m5s_espulsioni_pepe-80656852/

[6] Bartolomeo Pepe fuori dalla commissione di inchiesta sui rifiuti e le ecomafie, su ROAD TV ITALIA, 21 marzo 2014. URL consultato il 16 ottobre 2020. https://www.roadtvitalia.it/bartolomeo-pepe-fuori-commissione-inchiesta-rifiuti-ecomafie/

[7] Denuncia Biologo Giovanni Moscarella Intubazione e sedazione: i motivi di una strage ospedaliera camuffata da covid (seconda ondata). https://t.me/nessuna_correlazione/5859

[8] Coronavirus, “La cura era errata. Con le autopsie l’avremmo scoperto subito” https://www.affaritaliani.it/cronache/coronavirus-la-cura-era-errata-con-le-autopsie-l-avremmo-scoperto-subito-677007.html

[9] Denuncia Biologo Giovanni Moscarella Intubazione e sedazione: i motivi di una strage ospedaliera camuffata da covid (seconda ondata). https://t.me/nessuna_correlazione/5859

[10] Grasselli G, Zangrillo A, Zanella A, et al. Baseline Characteristics and Outcomes of 1591 Patients Infected With SARS-CoV-2 Admitted to ICUs of the Lombardy Region, Italy. JAMA. 2020;323(16):1574–1581. doi:10.1001/jama.2020.5394

[11] Dr Stefano Montanari risponde alla Dottoressa Barbara Balanzoni sulle intubazioni. https://numero6.org/medicina-e-scienza/dr-stefano-montanari-risponde-alla-dottoressa-barbara-balanzoni-sulle-intubazioni/

[12] Ventilazione meccanica anti Covid-19: che cosa è successo? https://www.startmag.it/innovazione/ventilazione-meccanica-anti-covid-19-che-cosa-e-successo/

[13] https://twitter.com/carlo_taormina/status/1280821525780877314

[14] Brescia, farmaci letali ai pazienti Covid. L’infermiere: “Mi sono rifiutato di uccidere”. https://www.ilgiorno.it/brescia/cronaca/carlo-mosca-pazienti-covid-farmaci-letali-1.7100978

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato per rilevare se il visitatore ha accettato la categoria di marketing nel banner dei cookie. Questo cookie è necessario per la conformità GDPR del sito web. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 6014 giorni
  • YouTube

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi