Continuano le battaglie contro i veleni del Prosecco

E’ stata inviata la 20° nota alla Commissione  ICOMOS-UNESCO che volentieri ripubblichiamo per informare sulla grave situazione del territorio aggravatasi anche per ingenti morie di pesci nei corsi d’acqua del territorio a cui affluiscono le acque di scolo dei vigneti tossici.

Al gentile Presidente ICOMOS Italia (Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei siti) UNESCO

Con questa nota (la 20^ in due anni) comunichiamo all’ICOMOS-UNESCO che, grazie alla gentile disponibilità di alcuni consiglieri comunali in veste di certificatori, siamo riusciti ad effettuare una raccolta firme per le vie di Conegliano e abbiamo così potuto consegnare in Comune 2.552 firme autenticate di cittadini residenti. Questo ha permesso al Comitato di superare il numero di firme certificate minime richieste (poco meno di 2300) in un solo mese invece dei due mesi previsti dallo Statuto (vedi ALLEGATOConegliano – Referendum – Conegliano senza fitofarmaci , raccolta firme conclusa – giovedì 25 ottobre la consegna in Comune – QdPnews 23.10.2018 (1) )

Alcuni momenti della raccolta firme e della manifestazione serale di giovedì 25.10.2018 a Conegliano, nel corso della quale sono state simbolicamente consegnate al Sindaco le firme raccolte, sono visibili nel breve filmato

CONEGLIANO – IL REFERENDUM  PER UN FUTURO SENZA PESTICIDI DI SINTESI” (durata 13’ 50”),  al link:

Successivamente al referendum consultivo regolato dallo Statuto comunale, ci auguriamo di poter inserire il processo di coltivazione biologica nel Regolamento di Polizia Rurale, poiché il dettato referendario chiede espressamente di prevedere  nel Regolamento di Polizia Rurale il divieto di utilizzo dei pesticidi di sintesi nel territorio di Conegliano.

La gravità della situazione ambientale nelle colline della DOCG prosecco, richiamata costantemente nelle nostre note precedenti, è ribadita anche recentemente da alcuni articoli di giornale che si riferiscono all’inquinamento dei torrenti con morie di pesci e ammorbamenti vari 

(vedi  ALLEGATIDOCG prosecco – A Tarzo acqua grigia e moria di pesci -la vendemmia sotto accusa – Il Gazzettino 23.10.2018

DOCG prosecco – Torrenti inquinati sei ditte rischiano maxi multe per stragi di pesci nei torrenti – Il Gazzettino -La tribuna 24.10.2018)

Su questi e su altri ricorrenti episodi di inquinamento dei torrenti collinari, evidenziati con nostra nota del 7.10.2018 all’ICOMOS-UNESCO,  il consigliere comunale di Conegliano Alberto Ferraresi del M5S ha presentato una denuncia-querela di parecchie pagine ai carabinieri (vedi ALLEGATO: DOCG prosecco – Dossier sui fiumi contaminati – Ferraresi M5S va dai carabinieri – La Tribuna 2.11.2018) Il disagio della popolazione si esprime con continue iniziative che coinvolgono tutto il territorio;

A Orsago  giovedì 22.11.2018  si terrà un’Assemblea dal titolo: “ Bambini e pesticidi, quali pericoli” (vedi ALLEGATO: Orsago – Assemblea Bambini e pesticidi – quali pericoli – 22.11.2018).

A Padova sabato 24.11.2018 entro un Convegno dal titolo Strategie e Gestione dei conflitti ambientali, verrà trattato anche il tema del Referendum comunale stop pesticidi a Conegliano (Vedi ALLEGATOPadova – Volantino Strategie comuni per un territorio – Via A. Da Tempo – sabato 24.11.2018 ore 9.15).

A Vittorio Veneto venerdì 30.11.2018, su iniziativa del Comitato Marcia stop pesticidi, presso la Biblioteca Civica, è convocata una conferenza su “Pesticidi e Prosecco” con la presenza di  Massimiliano Pietro Bianco del direttivo PAN Italia (Pesticide Action Network) e ricercatore ISPRA nonché autore del documento ”Analisi ecologica del Protocollo DOCG prosecco 2018”. 

Facciamo notare che dei quasi 200 pesticidi complessivamente descritti nel Protocollo viticolo 2018 DOCG prosecco “Conegliano – Valdobbiadene”, ben 155, a base sintetica, sono utilizzati nel  processo convenzionale e solo 39, a base minerale, nel processo biologico (in ALLEGATO: DOCG prosecco – Protocollo viticolo 2018 Utilizzo pesticidi di sintesi e bio – 10.2018).

Ad Ancona sabato 1.12.2018 all’Assemblea annuale di PAN Italia si tratteranno i temi di Modifica del Regolamento di Polizia rurale, del Referendum consultivo comunale di Conegliano e non sarà dimenticato il tema della certificazione UNESCO della DOCG prosecco, certificazione in fase di ri-controllo qualità, per il rinvio al 2019 dopo la prima bocciatura del 2018.

Per questa certificazione UNESCO è già stato speso un milione di euro e la Regione continua a spendere soldi dei contribuenti (vedi ALLEGATO: UNESCO – Regione Veneto – Altri soldi per la sfida UNESCO DOCG prosecco – il PD basta è una vergogna – La Tribuna 25.10.2018).

Ricordiamo che purtroppo l’UNESCO non ha ancora sviluppato le procedure di gestione e controllo dell’utilizzo dei pesticidi di sintesi pur avendoli dichiarati una “minaccia” già nel 1972.

Per finire domenica 9 giugno 2019 si terrà la terza Marcia annuale contro i pesticidi di sintesi da Cison a Follina e la data sarà proposta al Coordinamento interregionale delle Marce stop pesticidi.

È questa una grande manifestazione che si svolge nella DOCG prosecco, con la partecipazione di centinaia di cittadini e di decine di comitati e associazioni, che chiedono agli istituzionali la tutela della salute dei residenti e dei BENI COMUNI.

Cordiali saluti
Gianluigi Salvador
t. 0438.894072

del direttivo PAN Italia (Pesticide Action Network)

HARD PESTEXIT: Stop a tutti i pesticidi di sintesi
link: http://andiamoavantitornandoindietro.jimdo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *