Cibi contaminati da metalli pesanti secondo i dati RASFF

Cibi contaminati da metalli pesanti secondo i dati RASFF

Per notificare in tempo reale i rischi diretti o indiretti per la salute pubblica connessi al consumo di alimenti o mangimi è stato istituito il sistema rapido di allerta comunitario, a cui partecipano la Commissione Europea, l’EFSA (Autorità per la sicurezza alimentare) e gli Stati membri dell’Unione.

Si tratta di controlli incrociati in cui ogni paese controlla i prodotti degli altri paesi sia europei che extraeuropei. Sono quindi potenzialmente indipendenti da “pressioni” nazionali per coprire eventuali nefandezze locali.

Per questo motivo European Consumers li ha utilizzati per verificare quali sono i cibi ufficialmente contaminati da metalli pesanti. Tali dati forniscono anche informazioni sull’inquinamento ambientale di determinati paesi essendo i metalli pesanti in eccesso il risultato di politiche industriali deleterie basate sul criminale primato dell’economia sull’ecologia.

Tenendo presente che le ricerche non sono mai complete perchè concentrate sul campionamento soprattutto dei prodotti considerati a rischio tuttavia riteniamo che possano essere usate per un opportuna allerta a favore dei consumatori.

Per tali motivi abbiamo esaminato i dati dei data base forniti da RASFF (https://ec.europa.eu/food/safety/rasff_en) tra il 2015 e il 2018 per fornire dei dati abbastanza attendibili almeno per l’individuazione dei prodotti a rischio in particolare per la popolazione maggiormente esposta come donne incinta e in allattamento e bambini per i quali queste sostanze possono produrre gravi danni anche nelle “modiche” quantità consentite da una legislazione sia italiana che europea troppo attenta al mercato.

Invitiamo quindi tutti i consumatori a consultare la nostra relazione.

Cibi contaminati da metalli pesanti secondo i dati RASFF

1 commento

  1. Mario Franceschetti presidente

    I cibi contaminati oggi lo sono tutti xké sono contaminati aria acqua e suolo, ma si possono decontaminare con l’uso sistematico della tecnologia EM Effective Microorganisms nota dal 1982 http://www.emrojapan.com http://www.italiaem.it che oltre a tutelare la salute sanifica anche l’ambiente nel quale viviamo. È molto economica e si può fare in casa come lo yogurt o il kefir. L’associazione http://www.atesu.it la diffonde x mail, in incontri, dibattiti, convegni o x telefono e wattshap.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato per rilevare se il visitatore ha accettato la categoria di marketing nel banner dei cookie. Questo cookie è necessario per la conformità GDPR del sito web. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 6014 giorni
  • YouTube

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi