In seguito alla diffida di European Consumers l’ISS costretto a modificare i criteri di attribuzione dei dati sui ricoveri e sulla mortalità da COVID-19 nei vaccinati

Il 30 luglio 2021 European Consumers, in seguito alla presa visione del documento  “Epidemia COVID-19 -Aggiornamento nazionale 21 luglio 2021 -DATA” pubblicato il 23 luglio[1], in collaborazione con lo staff scientifico e legale, ha valutato con sorpresa la seguente proposizione (pag. 1 ultimo punto): “La maggior parte dei casi segnalati in Italia sono stati identificati negli ultimi 14 giorni in soggetti non vaccinati.”

Si legge più avanti (pag. 26) la definizione per classificare i ‘soggetti non vaccinati”: “Sono classificati come casi non vaccinati tutti i ‘soggetti notificati con una diagnosi confermata di infezione da virus SARS-CoV-2 che non hanno mai ricevuto una dose di vaccino SARS-CoV-2 0 che sono stati vaccinati con prima o mono dose entro 14 giorni dalla diagnosi stessa, ovvero prima del tempo necessario a sviluppare una risposta immunitaria almeno parziale al vaccino

Definire non-vaccinati soggetti vaccinati con la prima dose, entro la finestra di 14 giorni, appare arbitrario e distorsivo della realtà.

Anche volendo tenere in conto la spiegazione data di tale scelta: “ovvero prima del tempo necessario a sviluppare una risposta immunitaria almeno parziale al vaccino”, sarebbe stato più trasparente e funzionale a valutazioni farmacodinamiche e immunologiche dei vaccini, creare una classificazione a sé del tipo “vaccinati prima dose o mono dose, in fase d’inerzia immunitaria”.

Fra l’altro, l’ambiguità di classificare questa condizione tra i veri non-vaccinati appare fonte di grave distorsione dei dati epidemiologici quando applicata al confronto degli indici di ospedalizzazione, ricovero in terapia intensiva e decessi tra non-vaccinati, vaccinati con ciclo incompleto e vaccinati con ciclo completo.

ISS ha fatto propria la contestazione inviata come diffida da European Consumers e ha classificato in una categoria a sé i decessi o altre morbilità intervenuti nei 14 gg successivi alla prima dose.

L’ultimo rapporto dell’ISS afferma:

“Sono classificati come ‘vaccinati con contagio precoce’ i deceduti con tampone positivo per SARS-CoV2 documentato entro 14 giorni dopo l’inizio del ciclo vaccinale (quindi entro 14 giorni immediatamente successivi la prima dose dei vaccini Pfizer-Biontech, Moderna e AstraZeneca o nei 14 giorni immediatamente successivi l’unica dose per il vaccino Janssen/Johnson&Johnson). Questi sono soggetti che hanno contratto l’infezione prima di completare il ciclo di vaccinazione o in un periodo in cui questa non aveva ancora stimolato una risposta immunitaria specifica tale da ridurre la suscettibilità all’infezione.”

“Questo ultimo gruppo, definito come ‘vaccinati con contagio precoce’, è pertanto assimilabile da un punto di vista biologico alla popolazione di non vaccinati.”

I dirigenti dell’ISS hanno cercato, dopo aver dovuto cedere alla contestazione, di rivendicare pateticamente il loro punto di vista, ma di fatto hanno DOVUTO distinguere i veri non-vaccinati dai vaccinati prima dose entro 14 gg. Inoltre, nonostante l’obbligo legale in seguito alla diffida inviata da European Consumers, non hanno mai risposto direttamente.

È comunque opportuno non enfatizzare questo rapporto (da molti sbandierato come a favore dei no-green pass), perché la sostanza che espone, in contrasto con i dati forniti, è comunque pro-vaccinazione:

“Fino al 05/10/2021 sono 33.620 i decessi SARS-COV-2 positivi in coloro che non avevano ancora ricevuto alcuna dose di vaccinazione (‘non vaccinati-nessuna dose’), 2.130 i decessi SARS-COV-2 positivi in ‘vaccinati con contagio precoce’ e 1.440 i decessi SARS-COV-2 positivi in vaccinati con ‘ciclo vaccinale completo’ (3,7% di tutti i decessi SARS-COV-2 positivi avvenuti nel periodo dal 01/02/2021 al 05/10/2021)”.

Dal report dell’ISS del 5 ottobre, risulta che i morti per SOLO Covid19 sono Il 2.9% del totale, meno di 4.000. Mentre 111.680 decessi sono di individui che presentavano da 2 a più di 3 patologie, la maggior parte con età mediana ampiamente superiore agli 80anni.

Si segnala inoltre come vera e propria frode, soprattutto nel primo periodo dell’emergenza, il comportamento delle ASL che hanno imposto di segnalare come “salme da considerare positive” i deceduti non determinati. Tale comportamento, anche in relazione ai dati disponibili dall’ultimo rapporto ISS e alla proibizione di effettuare autopsie, sembra indirizzato ad aumentare per quanto possibile l’asticella delle vittime da COVID19 fornendo notevoli spunti alle campagne di terrorismo mediatico.

A conferma delle posizioni a favore della prevenzione e dell’immunità naturale è stato dimostrato che esse conferisce una protezione più duratura e più forte contro l’infezione, la malattia sintomatica e il ricovero in ospedale causati dalla variante Delta di SARS-CoV-2, rispetto all’immunità indotta dal vaccino a due dosi BNT162b2[2].

A conferma della segnalata dannosità e inutilità dei lockdown si segnala un esame di oltre 100 studi sul Covid-19 rivela che molti si basavano su false ipotesi che sovrastimavano i benefici e sottostimavano i costi del lockdown. La ricerca più recente ha dimostrato che le chiusure hanno avuto, nel migliore dei casi, un effetto marginale sul numero di morti per Covid-19.

L’efficacia limitata delle chiusure spiega perché, dopo più di un anno, il numero cumulativo incondizionato di morti per Covid-19 non è negativamente correlato alla severità della chiusura nei vari paesi. È possibile che il lockdown passi alla storia come uno dei più grandi fallimenti politici in tempo di pace della storia moderna[3].

Per quanto riguarda il sistema immunitario i dati messi a disposizione dal governo britannico evidenziano come le persone dai 40 ai 69 anni che hanno ricevuto la doppia dose hanno già perduto il 40% della funzionalità del loro sistema immunitario. Le analisi eseguite su persone vaccinate con doppia dose riportano che il loro sistema immunitario si indebolisce dal 3,3% al 6,4% a settimana. Il regime lo chiama “vaccino”, ma questa è una vera propria arma di distruzione e quello che stiamo vedendo è uno dei più grandi crimini perpetrati contro l’umanità[4].

Un recente studio su una serie di casi nel Journal of Neurology esamina i possibili collegamenti tra i vaccini Pfizer e Moderna e la demielinizzazione acuta del sistema nervoso centrale (SNC), inclusa la sclerosi multipla (SM)[5].

A partire da gennaio-febbraio 2021 nel Regno Unito il programma di vaccinazione coincide con un aumento del 22% della mortalità complessiva, rendendo il periodo il più mortale dell’ultimo decennio. Esiste un’elevata correlazione tra il numero di persone vaccinate al giorno e il numero di decessi al giorno per tutte le fasce d’età.[6]. Sempre nel Regno Unito il 69% dei morti positivi alla variante Delta erano vaccinati[7].

In Israele, tra la fascia di età 20-29, l’aumento della mortalità complessiva è drammatico con un aumento del 32% della mortalità complessiva, suggerendo che il vaccino è più mortale per i giovani che per gli anziani[8].

Questi vaccini e terapie geniche notoriamente non impediscono di contrarre il virus ma, anzi, favoriscono nuove varianti[9] che stanno flagellando proprio i paesi con elevato tasso di vaccinazioni quali Regno Unito[10] e Israele.

L’ultimo rapporto della UK Health Security Agency mostra che il Chief Medical Officer (CMO) per la decisione dell’Inghilterra di raccomandare a tutti i bambini di età superiore ai 12 anni la vaccinazione contro Covid-19 è stato un gravissimo errore perché i dati mostrano che i bambini hanno 16 volte più probabilità di morire di Covid-19 se sono stati vaccinati[11].

Infine risultano spesso contaminati da sostanze tossiche e nocive non indicate nelle schede tecniche neanche come possibili impurità.

La menzogna più grave, raccontata alla nausea fin dall’inizio della presunta epidemia per psico-programmare quanta più gente possibile, è anche la mancanza di cure per il COVID-19. Ovviamente falsa informazione sbugiardata da tempo anche dai nostri amici e collaboratori[12] e dimostrata ampiamente nel corso dell’International Covid Summit[13] organizzato da Ippocrate.org.

Ricordiamo inoltre che l’Italia ha applicato protocolli estremamente repressivi con dati molto al di sotto per i casi e molto al di sopra per le vaccinazioni rispetto a quasi tutti i paesi europei.

Sulla base delle evidenze scientifiche e dell’impegno in nome dei diritti individuali e collettivi European Consumers continuerà ad appoggiare tutti i lavoratori e le persone dotate di buona coscienza che si oppongono al totalitarismo sanitario rappresentato dal Green Pass e dalle vaccinazioni obbligatorie, che sembrano avere ormai come unico scopo la distruzione della salute e del sistema immunitario collettivo, il danneggiamento di chi è ancora dotato di libero pensiero e la creazione di un sistema senza alcun dubbio distopico nel nome di una falsa scienza completamente prostituita al Sistema Imperialista delle Multinazionali e di altri poteri più o meno occulti.

Per scaricare la diffida di European Consumers all’ISS: Diffida_ISS_2021-07-30

Per scaricare il rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità sulle Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi all’infezione da SARS-CoV-2 in Italia: Report-COVID-2019_5_ottobre_2021.pdf

Note

[1] https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Bollettino-1021.pdf

[2] Comparing SARS-CoV-2 natural immunity to vaccine-induced immunity: reinfections versus breakthrough infections https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2021.08.24.21262415v1

[3] Covid-19 Lockdown Cost/Benefits: A Critical Assessment of the Literature. https://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/13571516.2021.1976051

[4] A comparison of official Government reports suggest the Fully Vaccinated are developing Acquired Immunodeficiency Syndrome. https://theexpose.uk/2021/10/10/comparison-reports-proves-vaccinated-developing-ade/

[5] COVID-19 mRNA vaccination leading to CNS inflammation: a case series. https://link.springer.com/article/10.1007/s00415-021-10780-7

[6] Never has a vaccine harmed so many. https://www.paulcraigroberts.org/2021/09/01/never-has-a-vaccine-harmed-so-many/

[7] SARSCoV2 variant s of concern variants under investigation England.

[8] Comitato del popolo israeliano – Rapporto sugli eventi avversi correlati al vaccino Corona, aprile 2021. https://erminioantoniocom.wordpress.com/2021/07/24/the-israeli-peoples-committee-report-of-adverse-events-related-to-the-corona-vaccine-april-2021/

[9] Covid: i vaccini che non proteggono dall’infezione possono favorire la selezione di varianti più virulente. https://www.inuovivespri.it/2021/03/04/covid-vaccini-selezione-ceppi-virulenti-polli-malattia-marek/

[10] SARSCoV2 variant s of concern variants under investigation England Technical briefing 3 September 2021. https://assets.publishing.service.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data/file/1022514/Technical_Briefing_24.pdf; UK I decessi per Covid-19 sono 58 volte superiori rispetto allo scorso anno. 78% vaccinati. https://eventiavversinews.wixsite.com/eventiavversi/post/esclusivo-uk-i-decessi-per-covid-19-sono-58-volte-superiori-rispetto-allo-scorso-anno-78-vaccinati

[11] Children are up to 16 times more likely to die with Covid-19 if they’ve had the Covid Vaccine according to latest UK Health Security Agency report. https://theexpose.uk/2021/10/22/children-up-to-16-times-more-likely-to-die-with-covid-19-if-vaccinated/

[12] Pubblicati i lavori di revisione scientifica sulle cure del COVID-19. https://www.politicamentecorretto.com/2020/11/03/pubblicati-i-lavori-di-revisione-scientifica-sulle-cure-del-covid-19/; Dottor Franco Trinca: cure COVID ignorate, denuncia-bomba di Trinca e Fusillo ai PM: “Farmaco AntiSARS Finanziato UE Inutilizzato In Pandemia”. https://6viola.wordpress.com/2021/08/30/dottor-franco-trinca-cure-covid-ignorate-denuncia-bomba-di-trinca-e-fusillo-ai-pm-farmaco-antisars-finanziato-ue-inutilizzato-in-pandemia/

[13] https://it.internationalcovidsummit.com/

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato per rilevare se il visitatore ha accettato la categoria di marketing nel banner dei cookie. Questo cookie è necessario per la conformità GDPR del sito web. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 6014 giorni
  • YouTube

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi